Corso di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica dell'Adulto di Torino

 

Metodologia Didattica

La metodologia formativa della scuola segue i criteri fondamentali della formazione alla psicoterapia psicoanalitica, centrata sulla supervisione individuale e la discussione in gruppo dell'esperienza clinica e sull'apprendimento teorico. Viene considerata come requisito indispensabile per la formazione l'esperienza personale di una analisi con un analista qualificato.
Sono previsti incontri di valutazione dell'attività svolta nel corso dell'anno in cui verranno discusse le osservazioni e proposte formulate dagli allievi.
1) L'asse portante del programma formativo è l'elaborazione in gruppi di discussione condotti da un docente dell' esperienza clinica degli allievi, maturata nell'ambito del tirocinio e della pratica clinica.

2) I corsi teorici costituiscono momenti specifici di studio, apprendimento e discussione dei fondamenti teorici e degli aspetti clinici e tecnici, consentendo il progressivo approfondimento dei temi che emergono nell'esperienza clinica.

3) I corsi teorico – clinici di approfondimento sono dedicati all'elaborazione sistematica di temi specifici nel campo della diagnostica, patologia e delle applicazioni cliniche in ambito privato, pubblico e istituzionale. L'allievo sceglierà i supervisori tra i docenti interni del corso, in numero di almeno due nel quadriennio. Sono previste, oltre alle supervioni individuali, anche supervisioni di due ore in piccoli gruppi (tre allievi), per non oltre 30 delle 60 ore di supervisione complessivamente previste nel quadriennio.
La programmazione dei seminari di base nell'arco del quadriennio prevede la copertura delle materie previste all'interno delle quattro aree di base proposte dal Ministero (psicologia generale, psicologia dello sviluppo, psicologia dinamica, psicologia clinica) mediante una adeguata rotazione degli argomenti trattati. Vi partecipano di norma gli allievi dei quattro anni a classi riunite, salvo particolari esigenze didattiche.
Includiamo annualmente nel monte ore previsto la partecipazione degli allievi a giornate o convegni facenti parte del programma culturale dell'ASP, tenuti da Visiting Professors.
L' inserimento degli allievi nell' esperienza di tirocinio viene attentamente seguita anche attraverso un tutor interno alla scuola.

 

Il Collegio dei docenti si configura come luogo di confronto e discussione, allo scopo di favorire l'integrazione e la complementarità fra gli insegnamenti impartiti. Definisce i criteri di valutazione del percorso formativo degli allievi e le modalità degli esami annuali e della prova di diploma. Decide in merito ad eventuali interruzioni o sospensione dell'allievo dalle attività formative dell'Istituto. Il Collegio dei docenti collabora con il Direttore Scientifico del Corso circa la distribuzione degli incarichi di insegnamento e nel fornire indicazioni per la scelta di nuovi docenti.

 

 

 

Utilizziamo cookies tecnici e di Analytics (anonimi) per rendere il nostro sito fruibile e funzionale